Nel bodybuilding, gli inibitori delle aromatasi sono più comunemente usati durante il ciclo di steroidi anabolizzanti per:

  1. Prevenzione della ginecomastia;
  2. Aumenti del livello degli ormoni anabolizzanti nel sangue
  3. aumentare il sollievo (eliminando gli effetti negativi degli estrogeni);
  4. Prevenzione dell'ipertensione;
  5. Ridurre la soppressione degli estrogeni dell'asse ipotalamo-ipofisi-testicolo, portando a un recupero più rapido.

Quando si costruisce un corso, è necessario tenere presente che non tutti gli steroidi anabolizzanti sono soggetti ad aromatizzazione. L'uso è giustificato con l'introduzione di farmaci come il testosterone e suoi derivati, metandrostenolone, metiltestosterone. Boldenone e halotestin sono leggermente aromatizzati.

I bloccanti dell'aromatasi più preferiti e disponibili (praticamente paragonabili in termini di efficacia).

Applicazione al corso

La tattica della maggior parte degli atleti domestici si riduce all'uso di inibitori dell'aromatasi quando compaiono i primi segni di ginecomastia (gonfiore, prurito nella zona dei capezzoli, arrossamento). Tuttavia, questo approccio non è ottimale.

La soluzione più razionale è eseguire un test dell'estradiolo dopo circa 10 giorni di assunzione di steroidi anabolizzanti con una breve emivita (testosterone propionato, metandrostenolone) o dopo 3-4 settimane dall'introduzione di esteri lunghi (enantato, sustanon, cipionato). Quindi il dosaggio medio di anastrozolo viene prescritto di 0,5 mg a giorni alterni. Dopo 10 giorni, viene eseguita un'analisi di controllo dell'estradiolo e il dosaggio viene regolato in base ai risultati.

Un'opzione di compromesso sarebbe l'uso di un dosaggio moderato o basso di anastrozolo con un focus sui sentimenti soggettivi. Se dopo l'appuntamento si verifica un calo della libido, disfunzione erettile, depressione, è necessario abbassare la dose. Maggiori informazioni sui corsi di steroidi.

61ed2ea6480e37c09a628bab4f8ac482